Posted on 6 Aprile 2018 by Elisa Visigalli on Allgemein

Snapchat per aziende

Nata nel 2011, la piattaforma di snapchat è stata sempre più apprezzata dal pubblico. Ad agosto 2017 si stimavano 173 milioni di utenti attivi al giorno e, secondo i dati forniti dall’azienda prima di quotare il proprio titolo in borsa, ogni giorno vengono scambiati 2,4 miliardi di snap. L’applicazione è ancora poco utilizzata dalle aziende ma il numero di brand su Snapchat è in continua crescita.

L’evoluzione di Snapchat

Pochi credevano nel successo di Snapchat e, quando nel 2013 Facebook offrì 3 miliardi di dollari per comprarla, in tanti si chiesero se il rifiuto da parte del suo fondatore non fosse un’azione un po’troppo avventata. Ma Snapchat rispecchia in pieno le caratteristiche del suo nome. Snap in inglese ha il significato di facile o anche rapido, e in effetti, in molti usano l’applicazione per la sua facilità, la sua rapidità e la sua leggerezza e dinamicità.
Come è giusto e naturale che sia, l’applicazione ha subíto numerose modifiche nel corso degli anni. Il tempo di visualizzazione degli snap è passato, ad esempio, da soli dieci secondi e con la possibilità di essere ripetuti solo una volta a un tempo di visualizzazione infinito. La regola dei dieci secondi rendeva di certo l’applicazione molto dinamica, ma, allo stesso tempo, suscitava una forte sensazione di frustrazione. Se, una volta finiti i 20 secondi totali, non si era riusciti a godere appieno dell’immagine e dei commenti che erano stati inviati, non c’era modo di recuperarli.

 

Snapchat per aziende si o no?

Per decidere se attivare o meno un account Snapchat per la vostra azienda dovete come prima cosa pensare al tipo di pubblico che ha il vostro marchio e a quale target volete rivolgervi. Se il vostro target è giovane, allora forse sarebbe il caso di farci un pensierino. Snapchat è un’applicazione sbarazzina fatta e pensata per i giovani. Con dinamiche adatte a un pubblico abituato a ricevere, elaborare e digerire un elevatissimo numero di informazioni in un tempo molto limitato e sempre affamato di novità.
Per avere successo su snapchat, quindi, non vi basterà aprire un account e postare qualcosa nelle prime due settimane di vita per poi dimenticarvene totalmente. Solo i profili attivi hanno senso e possono ottenere un certo successo. Snapchat, inoltre, non vi aiuterá ad allargare  il bacino di utenza, ma sarà utilissimo per fidelizzare, far divertire e coccolare chi già vi apprezza.

Nei corsi di marketing ci viene insegnato che è più facile tenersi un cliente già acquisito piuttosto che conquistarne di nuovi. Bene, Snapchat vi permetterà di concentrarvi proprio su quei clienti che già vi conoscono, vi stimano e che apprezzano a tal punto il vostro brand da desiderare attivamente di ricevere messaggi con un chiaro scopo commerciale.
Snapchat permette alle aziende di conversare in maniera atipica con i clienti, stringendo ulteriormente la relazione. Ció avviene ad esempio attraverso uno storytelling più o meno personalizzato, ma anche, perché no, a buoni sconto che potrete inviare direttamente ai vostri contatti-fantasmi.

Negli anni passati anche importati testate giornalistiche, come il Corriere della Sera, hanno deciso di comunicare tramite Snapchat e, per ottenere follower, hanno postato sugli altri social una foto del loro fantasma. Così facendo hanno dato la possibilità ai lettori già fidelizzati su altri mezzi di comunicazione di trovarli velocemente anche su Snapchat.
Corriere della Sera su Snapchat - Snapchat per aziende

I vantaggi

I vantaggi per le aziende che usano snapchat sono numerosi. Non solo, come già detto, sono i clienti a cercarvi attivamente assicurandovi l’attivo interesse dei consumatori per il marchio. Ma la app vi permette un’autenticità e un dialogo più diretto rispetto agli altri social media. Un altro lato positivo di Snapchat è che, mentre su Facebook e su Instagram il numero di marchi sono infiniti, su Snapchat i brand presenti, a causa anche di un target molto più limitato, sono notevolmente inferiori. Senza dimenticare la nuova tendenza dei giovani di abbandonare Facebook.

Molto più della metà degli utenti di Snapchat ha meno di 31 anni.  Snapchat aiuterà la vostra azienda ad avere un’immagine dinamica, creativa e leggera. Le storie spariscono in 24 ore ed è quindi importante puntare alla quantità, alla creatività e un po’ meno alla qualità. I video o le foto possono, infatti, avere anche un tocco poco professionale. Questo vi farà apparire più veri e i vostri clienti si riconosceranno di più nel vostro marchio. Se lavorate in una start-up o in un’azienda giovane e/o pensata per i giovani allora sì, è il caso di imbarcarvi per una meravigliosa avventura in un mare digitale molto, molto… giallo!

 

Leave a Reply